ilgrantour_secondatappa

DAL TERZO VALICO DI INCALZA ALLE CASE ANCORA ALLE PRESE CON IL DOPO ALLUVIONE, FINO AI CONTADINI DI VARESE LIGURE
L’impressione è che questi monti liguri abbiano fatto da cavia a progettisti dalle mani bucate. Tanto era difficile e perigliosa la decisione di svuotarli (sono previsti 37 chilometri di galleria dentro rocce amiantifere su un tracciato totale di 53) tanto più l’opera sarebbe apparsa maestosa. E quindi costosa. E dunque irrinunciabile.
Il terzo valico nasce nel fondoschiena di Genova, e secondo le fantasiose previsioni della vigilia, dovrà unire il mare ai monti, collegare il sud dell’Europa mercantile e affannata e condurre velocissimamente le merci, attraverso le Alpi, verso il nord efficiente e pianeggiante di Rotterdam sviluppando il cosiddetto corridoio Reno-Alpi. “Ce lo chiede l’Europa” è infatti lo slogan, già buffonescamente in voga in Val di Susa, con il quale i difensori della mega ferrovia ad alta velocità hanno avanzato e poi vinto la partita. Il progetto è un figlio legittimo della scuderia di Ercole Incalza che al ministero spianava l’Italia con la mente predisponendo piloni di ogni sorta di cubatura. Al solito Stefano Perotti la direzione lavori, ad Alberto Donati, genero di Incalza, qualche spicciolo per un aiuto sul campo (691 mila euro di parcelle professionali tra il 2006 e il 2010). Leggi tutto

ilgrantour_primatappa

I GIOVANI SIRIANI IN FERROVIA AL CONFINE, LE SECONDE CASE DEI LOMBARDI, IL PESTO E IL GUARDIANO DELLA LANTERNA
L’Italia inizia a Ventimiglia oppure vi finisce, dipende da dove si giunge. Per chi scappa, come questi tre siriani che stasera aspettano il treno della notte, è l’ultima stazione della loro via crucis. Attendono l’ultima locomotiva, quella che li porterà in Francia. Se sono fortunati eviteranno il blocco della polizia di frontiera. Altrimenti saranno identificati e rispediti a noi italiani. Nel calcolo delle probabilità è più facile che li becchino. Ma domani sera ritenteranno. E se non riusciranno con il treno, proveranno a piedi percorrendo la mulattiera dei partigiani. Leggi tutto